831 GLI ILLVSTRI ET GLORIOSI GESTI, ET VITTORIOSE IMPRESE, FATTE CONTRA TVRCHI. Dal Sig. D. Georgio Castriotto, detto Scanderbeg, PRENCIPE D' EPIRO, Doue si mostra la vera maniera del guerregiare, di gouernare eserciti, di far pronti i soldati al combattere, & di restar vincitori in ogni difficile impresa. Nuouamcnte ristampaii, $ con somma diligenza corretti. In Vinegia, Presse Altobello Salicato- 1591. Alla Libraria dιlia Fortezza. In-4° (non 8°) de 8 feuillets non chiffrιs, 87 feuillets chiffrιs et un feuillet blanc. Signatures : X, X- X, A-Y, de 4 feuillets chacune. Marque typographique sur le titre. Ιdition d'une trθs grande raretι. En tκte du volume (f. 2 r° ΰ 3 r°), on lit cette ιpξtre : AL SERENISSIMO SIGNORE, IL SIGNOR GIROLAMO ANGELO FLAVIO, PRENCIPE DI THESAGLIA, CONTE DRIVASTENSE, GI- VSTO GRAN SIGNORE DELLA PRIMA ANΟICA MILITIA AVREATA IMPERIALE, CON L'ANGELICA AVREA CROCE DI COSTANTINO MAGNO SVO PROGENITURE. IN HOC SI*GNO VIN'CES. GIOVAN- MARIA MONARDO {SIC) IL CAVALIERO. Ancora che la discendentia & proie dιlia linea mascolina dell' invitto sig. Scanderbeg, zio di V. ?., sia per la varictω dcll' luimano corso finita nella vita dιlia fclice memoria ANNΙE 1591 311 dell'illustrissimo & cccellentiss. sig. don Ferrante Castriotto ', duca di S. Pietro in Galatina, non si deue perτ V. A. di cio turbare, ma con magnanimo & gran cuore del tutto ringra- tiarne la diuina maestΰ, dιlia cui prouidcnza il tutto nasce & dipende : anzi consolarsi & ringratiarne sua diuina bontΰ, che non habbi permesso che del tutto il suo sangue sio estinto, ma piω illustrato & accresciuto in V. A. con donargli quattro figliuoli maschi, cioθ gli illustrissimi signori, conte Michθle, conte Leone, conte Pietro & conte Andrea : alli quali la diuina prouidcnza concιdera gratia di moltiplicare la proie & discen- denza del suo sangue. I quali con i loro discendenti & succes- sori, imiteranno gli honoratissimi & magnanimi vestigii & illustri fatti dell' inuitto signor Scanderbeg loro zio, come si contiene ncl prιsente libro, il quale fω giΰ stampato l'anno 1545, con moite superflue parole, oltra l'originale ; il quale fω giΰ scrilto a mano in lingua latina del reuerendo Demetrio Franco, il quale fω personalmente in tuttc quelle guerre & di tutti i valorosi gesti di questo prencipe molto bene instrutto
D. GeorgioCastriotto,

GLI ILLVSTRI ET GLORIOSI GESTI, ET VITTORIOSEIMPRESE, FATTE CONTRA TVRCHI

  1. Βιβλιογραφικό Λήμμα
  2. GLI ILLVSTRI ET GLORIOSI GESTI, ET VITTORIOSEIMPRESE, FATTE CONTRA TVRCHI